RASSEGNA STAMPA-Stefano Belli

RASSEGNA STAMPA

 UNDER CONSTRUCTION

ARTICOLO_ID_737

Provincia: assemblea dei sindaci approva la risoluzione del contratto con Acea.

Hanno espresso il loro voto contrario alla nsoluzione, preferendo di continuare il rapporto con Acea. 16 Comuni: Anagni, Ferentino, Veroli, Isola del liri, Ceprano, Esperia, Belmonte Castello, Fontana Liri, Fontechiari, Posta Fibreno, Fumone, Patrica, Sgurgola, Piglio, Terelle, Vico nel Lazio. 

Read More
 

ARTICOLO_ID_736

Il TAR boccia il Comune;affidamento del servizio pubblico

Belli: Poca esperienza da parte di chi ricopre ruoli delicati e importanti nell'Ente.PATRICA. Dopo la bocciatura del Tar,  di una delibera comunale per l'affidamento per il trasporto urbano, l'ex Sindaco e  attuale consigliere comunale Stefano Belli precisa alcune cose. La società  contestava la delibera di giunta del 26 gennaio 2016 con cui si dava mandato di affidare il trasporto pubblico locale al gestore dello stesso servizio del Comune capofila dell'aggregazione al quale Patrica ha aderito e la determinazione del responsabile del servizio vigilanza dell'ente recante l'affidamento diretto del servizio alla Cialone Tour . Mi chiedo come si fa,a valutare  con una superficialità estrema, (da parte di qualche responsabile tecnico del Comune di Patrica),  preposto alla verifica delle norme di legge da applicare , per poi deliberarle dalla Giunta comunale , un atto cosi importante. Inizia così il duro intervento di Stefano belli . Qualcuno ci dovrebbe spiegare ad iniziare dal Sindaco, se l'errore è da attribuirsi ad una direttiva politica oppure semplicemente a qualche incapacità, da parte di chi ha ruoli di responsabilità, all'interno dell'ente. Io, personalmente ,  mi sono fatto una convinzione,  ed è quella che molto spesso i Comuni vengono gestiti da persone non aggiornate e con poca voglia di imparare come si gestisce la Pubblica amministrazione. Chiedo al Sindaco, di analizzare attentamente , con il proprio nucleo di valutazione , chi ha erroneamente  ha effettuato una scelta cosi scellerata e totalmente sbagliata. Mi chiedo, se il comune debba risarcire con soldi pubblici una Società , tirata fuori con troppa superficialità. Se questo dovrebbe accadere , con un provvedimento disciplinare , sarebbe opportuno richiamare il Responsabile. Purtroppo ,Il tutto, avviene a dimostrazione di poca esperienza di chi governa oggi il paese. In primis del Sindaco Lucio Fiordalisio. E'  la prima volta dopo venti anni che una delibera di giunta comunale viene bocciata da un Tribunale. Qualcuno si faccia un esame  e valuti per il proseguio amministrativo . Infatti l'arroganza e la presunzione di sapere tutto, come pensano di fare alcuni e attuali amministratori comunali,  non appartiene a chi deve gestire la cosa Pubblica. La società  contestava la delibera di giunta del 26 gennaio 2016 con cui si dava mandato di affidare il trasporto pubblico locale al gestore dello stesso servizio del Comune capofila dell'aggregazione al quale Patrica ha aderito e la determinazione del responsabile del servizio vigilanza dell'ente recante l'affidamento diretto del servizio alla Cialone Tour in via provvisoria fino al 30 aprile scorso. Dei due atti il Tar ha annullato solo il primo. Il secondo ricorso è stato dichiarato improcedibile, avendo perduto efficacia.La Reali era già affidataria del servizio quando il Comune, dopo la gestione commissariale, decideva di aderire alla convenzione tra Comuni, con a capofila Ferentino (e con Morolo, Supino e Fumone), per la gestione unitaria del trasporto pubblico. Da qui la mancata proroga dell'affidamento alla Reali con successivo affidamento diretto alla Cialone. La convenzione intercomunale - ha scritto il Tar - non consente in alcun modo l'affidamento diretto del servizio di tpl, da parte dei Comuni aderenti, al gestore del servizio nel Comune capofila. L'articolo 1 della convenzione delega al Comune di Ferentino lo svolgimento della procedura concorsuale «non un affidamento diretto», precisa il Tar. Che aggiunge «nel caso in esame, invece, non vi è alcuna prova che la gara (se è stata) svolta dal Comune di Ferentino per l'affidamento del servizio di tpl ed aggiudicata alla Cialone Tour avesse ad oggetto il territorio di tutti i Comuni, e quindi pure del Comune di Patrica. Per il Tar è «esclusa la possibilità  di estendere l'affidamento in essere presso il Comune di Ferentino ai Comuni aderenti». Ai quali, nelle more della scadenza del termine, fissato al 2019, restano due opzioni: o proroga dell'affidamento in essere o nuovo affidamento. Per il Tar va condiviso il rilievo della Reali secondo cui «non si sarebbe potuto procedere con un affidamento diretto, occorrendo invece una procedura competitiva». Da qui l'annullamento della delibera di giunta impugnata con decadenza degli atti di affidamento del servizio. 

Read More